Creo que lo cotidiano tiene algo de raro (italiano)

Escrito por Mar San Alberto en .

“Penso che la quotidianitá ha qualcosa di strano, qualcosa di scuro che minaccia la nostra routine. Conosciamo troppe ombre che percorro no parallelamente la nostra realtá. Tutta via, per sopravivere, uomini e donne rimango no lontani da questi segni di pesimismo e perplessitá.

L'immagine della città catturata in una fotografia può appena riflettere questa complessità.

È piùsicuro non pensare, e così non sentire la minaccia.

Io credo, peró, che nell'incertezza c’è più libertà.”

In questa installazione, May San Alberto usa elementi video, luci e musica per suggerire una visione diversa di ciò che chiamiamo normalità .... È una giornata tipo, durante le ore lavorative, affacciati sul bordo della realtà.